Conferences & Publications

Christmas call 2011

Christmas call 2011

That the pastors, we hope, will share with their Christian folks and with all Syrians of good will and sound hope.

(translation from Arabic)

 

Symbol for WeekofFast 2011-09-23

Dear brothers and sisters,

Peace, love, solidarity and reconciliation, from our Savior,

We deemed appropriate to write you about the service of reconciliation, because we consider it part of our sacred duty and charisma. We retain that, in the treatment of the current tragic situation, adopting any non-evangelical project or trespassing, for any reason, the ethnics of our Messiah, or the positions of his most pure Mother, or the tradition of the disciples and apostles in the original church, is forbidden to us.

Appello di Natale 2011

Appello di Natale 2011

Quanto speriamo che i Pastori siriani vogliano rivolgere
ai loro fedeli cristiani
e a tutti i loro connazionali di buona volontà e sicura speranza

(traduzione dall’arabo)

 

Symbol for WeekofFast 2011-09-23Carissimi, pace, carità, solidarietà e riconciliazione dal Redentore.

C’è parso opportuno di scrivervi a proposito del servizio della riconciliazione che consideriamo come un nostro dovere sacro e come parte essenziale del nostro carisma. Riteniamo di non avere il diritto, nel trattare l’attuale penosa situazione, di adottare dei progetti non evangelici e di distanziarci, per qualunque motivo, dalle scelte morali del nostro Messia, dalle posizioni della sua Madre purissima e dalle tradizioni degli apostoli e dei discepoli nella Chiesa primitiva.

Pasqua 2011

Cari Amici,

Nella luce della Resurrezione, nell’annuncio di pace del Signore, nel suo soffio di riconciliazione, nel suo corpo d’Agnello sgozzato in eterno, nella ferita fertile del suo cuore, baciando le sue mani e i suoi piedi torturati, ci rivolgiamo a voi per assicurarvi che stiamo, per grazia di Dio, saldi nella fede, consolati dalla speranza e appassionati dall’amore in questo periodo tragico e profondamente rigenerante per la nostra Patria araba, in questo mondo musulmano che costituisce tutta la nostra preoccupazione in nome della Chiesa.

Easter 2011

 

Dear Friends,

 In the light of the Resurrection, the announce of peace from our Lord, His breath of reconciliation, in his body, the Lamb always slaughtered, and in the fertile wound of his heart, as we kiss his tortured hands and feet, we come to you to assure you that by the grace of God we stay strong in faith, comforted by hope and passionate with love during this tragic period of deep fermentation in our Arabic homeland and in this Muslim world which is our great concern in the name of the Church.

Syndicate content